© 2014 ANNA BRENNA
 

CAOS CALMO

Sotto la fragile crosta della civiltà si agita il freddo caos. E in certi posti il ghiaccio è pericolosamente sottile (cit.)

Queste immagini sono state scattate in Israele e Palestina. All’apparenza tutto sembra tranquillo, ordinato, sotto controllo, ma la calma è solo apparente. La convivenza forzata tra razze e religioni diverse in questo fazzoletto di terra può condurre al caos da un momento all’altro. L’atmosfera è di sospensione, incertezza, ma stando sul luogo si avverte tutta la tensione che cova sotto la calma apparente.

Caos calmo è un ossimoro perché le due parole del titolo hanno un significato diametralmente opposto, ma spiegano bene l’atmosfera che si respira in questa zona.

Secondo la meteorologia c’è un punto all’interno di un uragano, chiamato “occhio del ciclone” in cui regna la quiete . Tutto intorno l’inferno, al centro l’assenza totale di turbolenza, esattamente un “caos calmo”.

1/2